ANIxD - Artificial Natural Intelligence x Design
info pag.2 - sui sintomi / progetto -

Si parte -nello studio della mente- da un presupposto, in genere: "ma se una persona è intelligente, mica ha bisogno di curarsi!" Quindi -se qualcuno accusa dei problemi- vediamo cosa ha di "anomalo" ... così cerchiamo di far sparire quel "sintomo" e sparito il sintomo -> tac -> sparito il problema!

: - )

E se invece il sintomo fosse colpito (magari dal farmaco o da altri metodi) solo nel suo manifestarsi, ma non sulle cause che l'avevano prodotto?

Un bel guaio! ... perché si procede come se si fosse risolto il problema e zac! magari si ripresenta qualche altro sintomo ancora peggiore di quello che era stato cancellato!

Ecco allora che non ci dovremmo dispiacere del fatto di intelligere, accorgerci -insomma- che c'è qualcosa che non va! ... ma gioire di essercene accorti!

Le tre età della donna - Klimt
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Home

progetto

chi siamo

consulenza

lezioni

ing-psi

vocabolario

articoli

link

site map

email

Home > info pag.2 - sui sintomi / progetto

Prendiamo ad esempio la sensazione di paura ... bestia nera dei nostri giorni -> fino a divenire DAP (Disturbi da Attacchi di Panico): Se noi vedessimo un bambino che si trova sull'orlo di un precipizio "non vorremmo che avesse paura"?

Mi sembra evidente che ce lo augureremmo al fine che -avendo paura- non corra il rischio di cadere nel precipizio. Da cui -se si riflettesse- i sintomi anche sgradevoli (per esempio odore di gas) non sono lì per darci fastidio, come bizzaria di creare un danno ... ma -dicevo- sono lì -> perché HANNO UNA FUNZIONE! e tale funzione non va rimossa alla superficie, ma nelle cause!

Quindi una impostazione -la mia- che, quando è usata, porta nel settore della scienza che si interessa di EZIODINAMICA. Ossia di quella modalità che ricostruisce "il legame delle cause e degli effetti che ha creato il percorso di cui osserviamo in genere solo lo stato finale, ma ha una sua DINAMICA, un modo come si è evoluto".

Naturalmente questi approcci sono ordinari nell'ingegneria (io ho studiato ingegneria e mi sono laureato soprattuto con esami di automatica, robotica, cibernetica, linguaggi artificiali, teoria del controllo, teoria della misura, teoria della affidabilità, sintesi di sistemi e/o tolleranti il guasto, che è stato il titolo della mia tesi di laurea all'università la Sapienza di Roma), sono ordinari nell'ingegneria -dicevo- ma come utilizzarli per i casi naturali? ... ossia -in specie- nel caso umano?

Bene, se volete _veramente_ capire e non trovare delle soluzioni "precotte", ma forse poco efficaci, ed anche -spesso- avvilenti, vi conviene continuare a leggere ...

 

 

 

 

 

 

 

Commento al quadro:

Ho operato un taglio nell'opera di Klimt raffigurata in questa pagina. Infatti l'opera completa raffigura anche l'età della vecchiaia.

Se però si enuclea solo l'immagine attuale, se ne trae una grande impressione di pace e di serenità.

In fondo è una allusione al "sintomo"... racchiude -il sintomo- la sua sfera su un ambito ristretto e dimentica uno scenario più ampio.

Sei in : ANIxD\Home > info pag.2 - sui sintomi / progetto -

| Home °°° | Contact Us @ | Previous Page « | Next Page » |


Engineering Consulting - mailto:cibernetics_2002@yahoo.it

i testi qui riportati e le consulenze offerte sono di Engineering Consulting
non sono riferibili a prescrizioni mediche per cui è opportuno il consulto specifico.